Strumenti utente

Ozono - gruppi popolazione a rischio

Quattro gruppi di persone sono particolarmente sensibili all'ozono.
Questi gruppi diventano particolarmente sensibili quando sono impegnati in attività fisiche all'aperto (per lavoro, gioco o sport). Infatti tali attività determinano nelle persone un aumento della frequenza respiratoria che produce una penetrazione più profonda dell'ozono nelle parti dei polmoni che sono più vulnerabili.
I gruppi sensibili includono:

  • Bambini.
    I bambini sono il gruppo a più alto rischio per una esposizione a ozono, perché essi trascorrono gran parte del periodo estivo all'aperto e sono spesso impegnati in attività fisiche intense. I bambini hanno anche maggiori probabilità di sviluppare l'asma o altre malattie respiratorie. L'asma è la malattia cronica più comune nei bambini e può essere aggravata dall'esposizione ad ozono.
  • Soggetti sani che fanno attività fisica all'aperto.
    Adulti in buona salute che fanno attività fisica all'aperto (sia essa sportiva o lavorativa) diventano un gruppo "sensibile" perché sono più esposti all'ozono rispetto a popolazione meno attiva all'aperto.
  • Persone con malattie respiratorie (asma, broncopneumopatie croniche).
    Tali malattie rendono i polmoni più vulnerabili agli effetti dell'ozono. Pertanto gli individui che si trovano in queste condizioni manifestano gli effetti dell'ozono prima e a concentrazioni più basse rispetto agli individui meno sensibili. Questo gruppo può includere molte persone anziane.
  • Persone con una particolare suscettibilità all'ozono.
    La reazione all'ozono è molto diversa da individuo ad individuo. Vi sono individui in buona salute che semplicemente sono più suscettibili di altri all'ozono. Questi individui manifestano danni da ozono in modo più marcato rispetto alla media della popolazione.


A tutt'oggi, vi sono alcune evidenze che indicano che gli anziani o le persone con malattie cardiache abbiano un'aumentata sensibilità all'ozono. Comunque, come altri adulti, le persone anziane possono essere ad alto rischio se soffrono di malattie respiratorie o se sono attivi all'aperto, o se sono particolarmente suscettibili all'ozono.

Informazione sui gruppi di popolazione a rischio, a cura del Servizio di sanità pubblica della Regione Emilia-Romagna e con la collaborazione dei Dipartimenti di sanità pubblica delle Aziende Usl.