Strumenti utente

Inventario emissioni gas serra

L’osservatorio Energia, a partire dai dati relativi al 2018, predispone l’inventario delle emissioni dei gas serra a cadenza annuale

L’inventario delle emissioni di gas serra o gas climalteranti (Green House Gases - GHG), stima il contributo emissivo delle sorgenti antropiche e la capacità di rimozione dei gas climalteranti del territorio regionale. Le emissioni stimate sono relative a biossido di carbonio (CO2), protossido d’azoto (N2O) e metano (CH4).

Emissioni e assorbimenti di GHG verranno inoltre riportati come aggregati, espressi in termini di CO2 equivalente, utilizzando i valori di potenziale di riscaldamento globale (Global Warming Potential GWP) in rapporto al potenziale dell'anidride carbonica (CO2).

La stima delle emissioni è condotta secondo la metodologia definita da: Intergovernmental Panel on Climate Change, il principale organismo internazionale per la valutazione dei cambiamenti climatici, che prevede il raggruppamento delle fonti emissive e dei processi di stoccaggio di carbonio in 5 settori principali:

Energia – esplorazione e sfruttamento di fonti energetiche primarie; conversione delle fonti energetiche primarie in forme energetiche più utilizzabili nelle raffinerie e nelle centrali elettriche; trasmissione e distribuzione di carburanti; utilizzo di combustibili nelle attività produttive, nei trasporti e in sistemi destinati al riscaldamento;

Processi industriali e uso dei prodotti processi industriali, dall’uso di gas serra nei prodotti all’uso non energetici del carbonio da combustibili fossili;

Agricoltura, foresta e altri usi del suolo   coltivazioni agricole; zone umide gestite e terreni allagati; zootecnia (fermentazione enterica) e sistemi di gestione del letame; lo stock di carbonio (C stock) associato ai prodotti legnosi raccolti;

Rifiuti – Trattamento e smaltimento rifiuti;

Altro –  Emissioni indirette da depositi di azoto da fonti non agricole.